impianti aspirazione
impianti aspirazione

facebook
twitter
gplus
linkedin
© 2019 Tecno Aspira SNC di Vismara Tiziano & C.     via Fratelli Kennedy, 1/a - 22060 Novedrate (CO)    ITALY P.IVA 00833350960 - C.F. 06669740158

Filtro carboni attivi aspirazione polveri

La filtrazione dei carboni attivi è una tecnologia di depurazione per mezzo di un sistema di abbattimento che costringe l'aria a passare attraverso di essi; l'aria in questo modo viene purificata, ovvero la corrente gassosa viene privata da tutti gli elementi inquinanti volatili (COV). Il procedimento si basa sulla capacità organiche del carbone attivo di adsorbire, ovvero sulla particolare caratteristica di questi filtri di possedere una grandissima microporosità. Questo consente di captare la maggior parte delle sostanze (prevalentemente esalazioni di solventi) che vengono filtrate e abbattute.

Il carbone attivo è composto per la gran parte da atomi di carbonio di origine vegetale o minerale ed è caratterizzato da una porosità estremamente elevata; si può trovare in polvere (PAC), oppure in granuli (GAC).

Gli impianti con filtrazione a carboni attivi vengono applicati in processi industriali del settore chimico e manifatturiero, aziende dove vengono utilizzate vernici, industrie grafiche, lavanderie a secco, sgrassaggi dell'industria meccanica, industria delle fibre, (gomma e cuoi artificiali), e comunque in tutte quelle situazioni in cui esistono emissioni di solventi. Altro tipico campo di applicazione è il controllo degli odori nelle industrie alimentari, chimiche e in attività industriali varie.


Principio di funzionamento del filtro a carboni attivi


A seconda del valore di concentrazioni, gli impianti di filtrazione a carboni attivi si distinguono in due tipologie:

- impianto abbattitore a strato sottile, avente un altezza letto di carbone non inferiore a 25 mm una velocità di attraversamento del filtro inferiore a 0,5 m/s e un tempo di contatto superiore a 0,05 s;

- impianto adsorbitore, avente un altezza letto di carbone non inferiore a 0,4 m, una velocità di    attraversamento del filtro inferiore ad almeno 0,4 m/s e un tempo di contatto superiore a 1 s;


Gli impianti di abbattimento a carboni attivi da noi trattati, sono del tipo a rigenerazione esterna, ovvero il carbone una volta esausto, viene estratto dall'impianto e sostituito con un quantitativo nuovo o rigenerato in un laboratorio specializzato.


eyJpdCI6IkZJTFRSTyBDQVJCT05JIEFUVElWSSJ9

VISUALIZZA LA GALLERY COMPLETA


CARATERISTICHE GENERALI 


​IMPIANTI USATI


​MODELLI


​CATALOGO


​NORMATIVA

Create a website